Sintomi e dolore postoperatorio ernia inguinale

Quali sono i sintomi postoperatori per l'ernia inguinale?
Normalmente nel caso di ernie semplice e primitive, il decorso postoperatorio è esente da una grande sintomatologia.

Avvertire un senso di bruciore o fastidio nella regione operata nei giorni appena successivi all'operazione è una situazione considerata normale, la zona potrebbe anche gonfiarsi ma questi sintomi scompaiono in breve tempo. Può capitare però che il paziente nel postoperatorio continui ad avvertire un forte dolore continuo: questo è quasi sempre sinonimo di una evoluzione non normale che potrebbe esitare in una situazione di nevralgia cronica nel postoperatorio dell'ernia inguinale. Ribadiamo che non è la normalità, è una situazione che si presenta con una percentualmete molto bassa soprattutto se l'intervento è stato eseguito da un medico esperto e presso un centro medico adeguato. Tuttavia tale percentuale sembra essere in aumento negli ultimi anni ed ecco perchè è importante parlarne.

Quando il dolore postoperatorio merita maggiore attenzione? Da cosa è causato?
In tutti i casi in cui il paziente ha un dolore incoercibile che gli impedisce di vivere bene. Non parliamo quindi della settimana dopo l'intervento di ernia inguinale, ma delle settimane o mesi successivi. Il motivo per cui avviene è sostanzialmente legato a

  • una manipolazione dei nervi della regione e a una non corretta identificazione dei nervi della regione
  • una scelta di protesi non adeguate
  • una scelta di un approccio chirurgico non adeguato

In buona sostanza al non avere individuato preoperatoriamente quali fossero le caratteristiche essenziali del paziente adeguando l'intervento chirurgico.

Quali sono i parametri importanti da valutare prima dell'intervento di ernia inguinale?
Alcuni parametri sono fisici come la grandezza dell'ernia o la dimensione del paziente, ma altri riguardano l'"ambiente" in cui si muove il paziente come la sua aspettanza di vita, cosa lui desidera dall'intervento di ernia, la sua attività fisica, eventuali attività sportive; non deve inoltre mancare una attenta analisi di ciò che si trova al momento dell'intervento cioè l'anatomia chirurgica intraoperatoria. Tutto questo comporta un approccio su misura (tailored surgery): la protesi, l'anestesia e la metodologia di intervento devono essere adeguato al paziente.  Questo tipo di approccio richiede esperienza, ma è l'unico utile nella riduzione della percentuale di complicanze post operatorie e garantire al paziente una buona qualità di vita nel postoperatorio, che è poi uno degli obiettivi che il medico si deve sempre porre.

Cosa è possibile fare in caso di dolore cronico postoperatorio ernia inguinale?
Il dolore cronico postoperatorio una volta che si è instaurato è una situazione di difficile trattamento e richiede un approccio multidisciplinare molto specialistico in quanto deve intervenire  una valutazione neuropsicologica, ortopedica, neuro-fisiokinesiterapica e naturalmente chirurgica. Nel caso di un paziente con dolore continuo anche dopo molto tempo dall'intervento il primo approccio è comunque non chirurgico, con presidi come l'anestesia locale nel postoperatorio, le infiltrazioni, i trattamenti antinfiammatori oppure i trattamenti fisiochinesioterapici.

Quando tutto questo non funziona e non vi sono patologie concomitanti di natura ortopedica, allora l'unica   soluzione è un intervento chirurgico complicato che deve andare ad intervenire sulla regione già operata con un isolamento dei nervi, la loro sezione la cosiddetta tripla neurectomia e la rimozione del materiale posizionato precedentemente. Un intervento complesso da riservare a superspecialisti 

Sei stato operato di ernia inguinale e avverti ancora molto fastidio o addirittura forti dolori?
Non attendere oltre! una visita specialistica e un intervento correttivo possono farti ritornare alle tue attività quotidiane e dimenticarti del dolore.

CONTATTACI per prenotare la tua visita specialistica

 

Articoli correlati

Dolore postoperatorio: come evitarlo

Cinque domande sull'ernia inguinale

Sindrome dolorosa pubica inguinale

 

 

Questo sito utilizza i cookie per una migliore gestione della navigazione dell'utente. Per maggiori informazioni leggi l'Informativa estesa